Rinascono a Palermo 7 Grandi Opere Perdute

I loro cloni ad altissima definizione

In occasione del 50° Anniversario del furto del dipinto della Natività del Caravaggio, Palazzo Abatellis ospita la mostra dei Capolavori Perduti .

Otto Capolavori della storia dell’arte andati persi per i motivi più disparati e ora riprodotti in collaborazione con #SkyArte & #FactumArte con il sostegno dell’assessorato ai Beni Culturali della Regione Siciliana e la Galleria Regionale di Palazzo Abatellis.

 

 

La mostra, inserita tra gli eventi delle “Vie dei tesori”, è stata voluta dall’associazione degli Amici dei Musei siciliani presieduta da Bernardo Tortorici di Raffadali, che ha organizzato una settimana di manifestazioni in occasione del mezzo secolo dal furto del Caravaggio.

Le opere

“Medicina”Gustav #Klimt

“Ninfee”  – Claude #Monet

“Vaso con cinque girasoli”Vincent #VanGogh

“Concerto a tre”Jan #Vermeer

“Ritratto di Winston Churchill”Graham #Sutherland

“Myrto”Tamara de #Lempicka

“La Torre dei Cavalli Azzurri”Franz #Marc

“La Natività” del Caravaggio è esposta invece all’oratorio San Lorenzo

 

La mostra ha un Grandissimo Valore..

Ma con la guida di Marco Amato il tutto acquista un valore indefinito, la sua passione e la sua collaborazione per la realizzazione della mostra è trasmessa nell’amore che mette raccontandoci la storia di ogni opera, facendo vivere allo spettatore delle emozioni uniche.

Il mio consiglio è quello di visitare la mostra con la sua guida…inserirò a breve quando potete trovarlo alla mostra, a prescindere dal fatto che comunque è possibile usufruire delle guide audio fornite all’ingresso della mostra a tutti i visitatori.

 

Magazine 2

Magazine

Sky Tg 24

Dal 10 Ottobre all’8 Dicembre

presso Palazzo Abatellis ingresso su Via Alloro n.4

Dal lunedi alla Domenica 09:00 – 19:00

Costo ingresso 6 Euro

 

Voglio affiancare a questa mia esperienza un brano del Maestro Mario Bajardi che ritengo rispecchi alcune delle emozioni provate durante questa visita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Invia commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.