IL SOGNO NELL’ANTICHITÀ
L’abitudine di considerare i sogni come un segno premonitore del destino si perde nella notte dei tempi; sin dai tempi più remoti, infatti, i popoli di ogni
luogo hanno attribuito grande importanza ai sogni, cercando di dare, attraverso i loro significati simbolici, una risposta a un grande, assillante interrogativo: il mistero della vita e della morte.
La prima domanda che si fecero gli antichi, fu da dove provenisse il sogno,e su questo non ebbero dubbi: erano gli dei a comunicare con gli uomini per
aiutarli a superare le difficoltà quotidiane e svelare loro il futuro.
Ma il fenomeno, apparentemente misterioso, che rendeva possibile viaggiare al di là dei confini del tempo e dello spazio, incontrare i propri cari estinti, realizzare i desideri più intimi, non sempre era di facile interpretazione.
Le visioni, a volte terrificanti, a volte piacevoli, necessitavano di una spiegazione logica, cosi prolificarono sacerdoti, maghi, indovini, sibille e profeti, i quali, venerati e rispettati sia dal popolo che dai potenti, venivano interpellati per dare chiarezza ai complessi messaggi onirici: da qui nacque l’arte di interpretare i sogni, l’oniromanzia (dal greco oneiros = sogno, manteia = divinazione).
Rifacendoci alla credenza più diffusa, secondo cui durante il sonno, l’anima si allontanava dal corpo e, librando nell’aria, prendeva contatto con gli dei,
nacque la consuetudine di recarsi a dormire nel tempio, i cosiddetti “Templi del Sonno” (ve n’erano a centinaia), sottoponendosi ad uno stato di trance per
indurre le visioni oniriche.

Tali visioni, trasmesse dalle divinità attraverso un linguaggio simbolico, oltre a dare suggerimenti terapeutici agli ammalati, predicevano il futuro.

I primi grandi sogni premonitori ci provengono, secondo la tradizione, dalla Bibbia: Giuseppe, colui che rivelò al Faraone il senso arcano del famoso sogno delle sette vacche grasse e delle sette vacche magre, si potrebbe definire il precursore archetipo dell’odierna scienza dei sogni.
Il Faraone, che durante il sonno aveva avuto quella enigmatica ed inquietante visione notturna (le vacche magre avevano divorato quelle grasse), seguita da un’altra in cui egli aveva assistito allo strano fenomeno di sette spighe minute che s’erano avvinte a sette spighe prospere e le avevano distrutte, decise di chiamare il presunto indovino affinché desse una spiegazione a quelle strane visioni.

Giuseppe disse che una grande carestia era imminente e le scorte dei raccolti potevano durare a malapena sette settimane, per cui urgeva mettere il popolo a razione se non si voleva che tutto l’Egitto morisse di fame.

Il Faraone esegui. La carestia venne.
Giuseppe fu nominato viceré d’Egitto, sovrintendente alle finanze e capo dell’Annona.

 

IL SOGNO E LA PSICOANALISI


Fin dall’antichità l’uomo ha cercato di dare un senso al sogno interpretandolo come segno del soprannaturale, e utilizzandolo per profezie e presagi oltre che come segno dello stato di salute o di malattia del corpo, in quanto ritenuto connesso con ‘equilibrio umorale,
Ma è soltanto con la psicoanalisi che si arriva ad una sistematica chiarificazione scientifica del fenomeno.
Verso la fine del 1899, Sigmund Freud, definito il padre della psicoanalisi, pubblicò il libro che sovverti tutte le teorie fino ad allora accreditate.
“L’interpretazione dei Sogni” è il titolo del libro che riporta come sottotitolo un verso di Virgilio:

Acheronte movebo: “Scatenerò l’inferno”.

E l’inferno lo scatenò davvero con le sue rivoluzionarie considerazioni.

Un inferno di critiche e di consensi, che ancora oggi, a più di un secolo, è ben lungi dal considerarsi spento.


Secondo la teoria freudiana, la nostra mente o psiche è costituita da conscio, subconscio e inconscio: il conscio, o coscienza, racchiude tutto ciò di cui
l’individuo è momentaneamente consapevole;

il subconscio è un livello intermedio tra conscio e inconscio, attraverso il quale passa il materiale che emerge dalla coscienza, mentre l’inconscio, la parte più oscura e irrazionale della nostra mente, contiene il materiale rimosso, gli impulsi e i desideri primitivi, i ricordi, le immagini e i desideri che provocano troppa angoscia per essere accettati dalla coscienza.
Dal subconscio nascono i sogni che fanno riferimento ad avvenimenti
della giornata appena trascorsa, mentre dall’inconscio, in considerazione del
fatto che esso occupa una parte preponderante della nostra mente, nascono le visioni più significative.
Freud vede nel sogno il principale veicolo, tramite il quale emergono le più recondite manifestazioni dell’lo.

Il sogno è esclusivamente personale, va quindi rapportato con le più profonde esigenze della personalità
sognante; ma le esigenze personali, difficilmente si esprimono in modo diretto, tranne che per i bambini, nei quali le visioni sono più lineari, manifestando direttamente i desideri e i bisogni dell’organismo e della psiche.
Per cui, un bambino che desidera ardentemente dei giocattoli, quasi sicuramente sognerà di possederli.

Questo è facilmente intuibile, in quanto il bambino, non possedendo un vero e proprio codice morale, non dovendo
riconoscere né leggi, né regole di comportamento collettivo, non subisce influenze di nessun tipo, di conseguenza vede nel sogno tutto quello che è
oggetto dei suoi desideri.
Tutto questo, invece, diventa più complicato per gli adulti, i quali sono ben consapevoli di non potere purtroppo ottenere quello che desiderano; di
non potere dare, come vorrebbero, libero sfogo ai propri sentimenti; allora,questi istinti repressi devono in qualche modo camuffarsi, ricercando espressioni indirette, per non incorrere nella “censura” della coscienza.

Alla base di tutto questo complicato processo, secondo Freud, sta sempre l’esigenza del sogno di garantire il perdurare del sonno ad ogni costo: un’immagine troppo esplicita, intatti, sarebbe rigettata violentemente dall’ lo cosciente,provocando irrimediabilmente il risveglio.
Tutti questi processi di camuffamento operati dal sogno, diventano particolarmente importanti nei sogni a carattere erotico.

Le esperienze erotiche sarebbero infatti particolarmente frequenti nella vita onirica.

Nessun altro impulso, come quello erotico, è capace di scatenare l’intervento censorio della coscienza; d’altra parte, nessun altro impulso, secondo la psicoanalisi, è così imperativo nella nostra vita mentale (cosciente ed inconscia).
Già dalla prima infanzia, durante la fase evolutiva chiamata del “complesso di Edipo”, il bambino sogna di eliminare il genitore, che vede come
rivale, per sposare la madre di cui è profondamente innamorato.
La bambina che nel sogno è armata di pistola, denota insoddisfazione per
il proprio sesso, mentre prova invidia per il maschio, che vede sempre privilegiato e favorito dalla società.

Sebbene la psicoanalisi abbia dato un’eminente importanza ai simboli ricorrenti nei sogni, sarebbe oltremodo errato attribuire per ogni simbolo un sogno specifico; la materia è ben più complessa, e non esiste un codice di
simboli che possa essere utilizzato a seconda delle occasioni.
Tuttavia, da alcuni sogni erotici ricorrenti, si è potuta quasi formulare
una regola generale. Per esempio, oggetti con particolare forma allungata
appuntita, quali bastoni, missili, aste, matite, serpenti, uccelli, o che hanno
una proprietà penetrante, quali spade, pugnali, pistole o ancora, oggetti
capaci di emettere liquidi, come rubinetti o pompe, questi, secondo Freud,
simboleggiano l’organo genitale maschile, mentre tutto ciò che ha forma
cava, come armadi, vasi, caverne, scatole, rappresenta il sesso femminile.

I seni femminili sono rappresentati dai frutti in genere, in quanto di forma rotondeggiante.
L’atto sessuale è pure raffigurato da parecchi simboli: danzare, volare,
nuotare e ogni forma di attività ritmica.
Oltre ai simboli onirici più ricorrenti, lo stesso Freud ed altri psicoanalisti, man mano che si accresceva l’esperienza dell’interpretazione psicoanalitica dei sogni, arricchirono e completarono il formulario, estendendolo ad altri sogni di tipo generico.
Riportiamo alcuni esempi: i genitori spesso si identificano nei sogni sotto la veste di personaggi importanti, quali il re e la regina, l’imperatore e l’imperatrice; questi simboli, per il soggetto sognante, si ricollegano alla prima infanzia, quando i genitori rappresentavano, per lo stesso, espressione di
forza e potere.

I bambini piccoli sono spesso indicati nei sogni da animali di piccole dimensioni o vermiciattoli: anche queste raffigurazioni si rifanno alla prima
infanzia, poiché sono proprio queste le impressioni che ha avuto il bambino di fronte ai neonati.
La nudità del corpo viene simboleggiata, invece, in maniera contrastante: con gli abiti o con le divise militari.

La caduta e la perdita di denti e di capelli rappresentano il simbolo dell’evirazione, cosi pure la decapitazione, l’accecamento o l’amputazione di qualsiasi arto.
La nascita è quasi sempre espressa con situazioni che hanno a che fare con l’acqua, come cadere nell’acqua o uscire dall’acqua, mentre salvare una persona che sta annegando, ma anche, in generale, ogni situazione di salvataggio, indica il parto.


La morte, invece, è solitamente rappresentata da un lungo viaggio mediante mezzi di trasporto, come il treno, l’aeroplano, ecc.
Tralasciando i simboli, i cui esempi appena citati rappresentano soltanto una minima parte del corposo elenco, e ritornando a Freud le cui teorie, per
quanto valide, furono lungamente discusse e criticate, in seguito, fu proprio
il migliore dei suoi discepoli, Jung, a gettare le basi di una nuova teoria sulla moderna interpretazione onirica.
Secondo Carl Gustav Jung, gli insegnamenti del grande maestro che vedevano la psiche essenzialmente stimolata dal grande “istinto del piacere”,
come lui stesso lo definì, erano piuttosto limitati e incompleti.
A parer suo, l’uomo non è pervaso soltanto dagli istinti sessuali, ma, nella sua mente si muovono anche e soprattutto interessi più elevati, e nella stessa
risiedono i grandi valori dell’umanità.
E, a proposito dell’umanità, egli sosteneva che nell’inconscio, sono
memorizzate le esperienze primordiali, quali il fuoco, l’acqua, la croce, l’albero, la pietra, che hanno accompagnato il lungo cammino dell’uomo attraverso i secoli.

Tali esperienze, che egli denominò archetipi, rappresentano le idee e le immagini inconsce ereditarie, che costituiscono l’inconscio collettivo.

Jung sosteneva, infine, che il sogno può produrre predizioni telepatiche, convalidando così l’arcaica teoria di Artemidoro e riconoscendo alla psiche,
ed in particolare all’inconscio, la facoltà di agire in una dimensione che va al di là del tempo e dello spazio.



( Si dice  che  ad  ogni  simbolo corrisponda  un  numero da poter giocare al LOTTO 
perciò dopo aver consultato il libro  dei  sogni , vi  indico  il  “numero  corrispondente”)

 

 

INIZIAMO IN ORDINE ALFABETICO IN QUESTO ARTICOLO CON LETTERA “A”

 

 

 

ABATE

ABATE

 

In generale è di cattivo presagio. E sinonimo di inquietudine interiore, soprattutto nella sfera sessuale, nonché la tendenza a sciogliersi da tale stato confusionale. L’Abate rappresenta la figura paterna, che guida il soggetto durante l’infanzia; conseguentemente il dormiente necessita di un appiglio che lo aiuti ad emergere dalla situazione conflittuale. • che confessa: lunga vita; . vicino a una suora: fortuna; • dormiente: bisogna pazientare ed essere fiduciosi. NUMERO 38

 

 

 

 

 

 

ABBASSARE

 

Il soggetto è amareggiato e sconfitto, ma consapevole dei
propri errori o colpe, ormai pronto a rimediare il danno inflitto o a vendicare
la pena subita.
• il capo: inferiorità;
• gli occhi: sfuggi la realtà;
• le mani: desiderio di riposo. 

NUMERO – 80


ABBATTERE

 

Il periodo in corso è alquanto critico, ma con costanza e impegno, tutto volgerà al meglio.


con l’ascia: povertà;

un nemico: ricchezza.

 

 

 

NUMERO – 3

 

 

 

 

 

ABBIGLIAMENTO

 

Se nel sogno ci vediamo rappresentati con un abbigliamento trasandato, ciò denota che stiamo attraversando un periodo di crisi,
vivendo un po’ alla giornata, poiché esso rispecchia i nostri umori quotidiani.
Se invece abbiamo un abbigliamento anonimo, ciò indica che stiamo andando incontro a problemi d’identità, di crisi a livello intellettivo e caratteriale.

Se in sogno ci vediamo invece vestiti a lutto, ciò rappresenta un periodo segnato dalla rottura di un legame o dal passaggio dall’infanzia all’adolescenza, dal-
l’adolescenza alla giovinezza, e via di seguito.

Se siamo invece vestiti da sera, ciò rappresenta il nostro desiderio di apparire, essere sempre al centro dell’attenzione, quindi una forma eccessiva di egocentrismo, ed anche un profondo senso della libertà.

NUMERO 15 

 

ABBOTTONARE

Stai proteggendo una persona a te molto cara, e che probabilmente ricambia le tue cortesie.
NUMERO  85

 


ABBRACCIARE

 

Tale visione onirica ricorre spesso nelle persone timide
o versanti in condizioni di carenze affettive, In generale è sinonimo di bisogno
d’amore, conforto, amicizia da parte soprattutto di persone di sesso opposto.
• una persona di sesso opposto: desiderio di unione fisica o spirituale con
lei/lui;

• amico/a: recondito desiderio di esternare a lui/lei il proprio affetto, a differenza di quanto accade nella realtà;
• un parente: desiderio di tornare al nucleo familiare originario, sentito dal soggetto distante materialmente o spiritualmente;
• uno sconosciuto: insoddisfazione nei confronti dell’attuale rapporto sessuale e affettivo: desiderio di un rinnovamento della propria vita.


NUMERO 58

 

ABISSO

Il soggetto è momentaneamente incerto e titubante riguardo il suo futuro, che appare contorto e dai contorni imprecisati.

La vostra anima è il regno della confusione; è necessario un periodo di tranquillità e riposo per potere riflettere profondamente sul da farsi.

    • cadere in un abisso: illusioni e errate soluzioni possono deviare la vostra
• camminare sull’orlo: non potete più rimandare i vostri programmi.
Delle due soluzioni, scegliete, con prudenza e accortezza quella che ritenete migliore.
NUMERO 89

 

 

 

 

 

 

 

 

 ABITAZIONE

 

 

Tale visione onirica rispecchia, in generale, il vostro attua-
le stato d’animo, caratterizzato da una sensazione di forte incomprensione e di
ricerca di un appiglio presso il quale appoggiarsi e confidarsi.
• essere proprietario: la fortuna vi è avversa; l’abitazione di cui siete proprietari potrà esservi spodestata;
• fatiscente: avete forti complessi di inferiorità;
• bella: desiderate mostrarvi migliori di quello che realmente siete;
• in campagna: desiderio di pace;
• in rovina: disgrazia in famiglia;
• in costruzione: gioie in famiglia..

NUMERO 58

 

ABITO

Sognare un abito indica molta felicità. Se è bianco, indica anche prossimo matrimonio.

Se è un abito per signora, denota onore.

Sognare di indossare abiti, indica che le cose procederanno bene

Sognare abiti laceri significa miseria e vergogna. Sognare abiti ricamati significa gioia e amore.
sognare di essere intenti ad abbigliarsi per partecipare a qualche festa, indica prossima afflizione.

NUMERO 42

 

ABORTO

 

  È un’immagine funesta: indica infatti una grave delusione o u
progetto fallito.

Nella fattispecie, considerate la vostra vita sessuale insoddisfacente e noiosa.

Spesso l’aborto è simbolo della vostra volontà latente, di troncare una relazione precaria, ridotta ormai, ad una ridicola “routine”.
• per spavento: accusa pericolosa;
• spontaneo: timore di assumersi responsabilità;
• volontario: desiderio di libertà

NUMERO 15

 

 

 

 

ACCAREZZARE

Farsi carezze tra uomini, significa che presto questi diverranno nemici e violenti: tra donne, che esse si combatteranno con calunnia e maldicenza.

Tra persone di sesso opposto, significa che l’egoismo sarà pagato con la stessa moneta.
• animali: stai all’erta all’altrui invidia;
• consorte: ti senti solo;
• amante: desiderio di lusso,
• genitori: avete complessi di colpa da cui dovete liberarvi;
• morti: fortuna.

NUMERO 2


 ACCATTONE

Sognare l’accattone o sognarsi poveri, non giova a nessuno, e indica soprattutto miseria spirituale. Il segno è maggiormente funesto per
gli intellettuali, poiché è presagio di una stanchezza mentale, causata spesso da
stress accumulato.
NUMERO 87

 

 

 

 


ACCECAMENTO

Oniricamente, vedere persone accecate o essere accecati, denota il timore di venire a conoscenza di segreti, pensieri altrui che vorremmo ignorare. In generale, quindi, questa visione indica un desiderio di tranquillità.

NUMERO 66

 

 

 

ACCENDERE

 

State attraversando un periodo ambiguo, caratterizzato da
situazioni nuove e impreviste, di fronte alle quali vi sentite impreparati e confusi.
fuoco: dovete essere più tranquilli;
candele: periodo pensieroso;
luce: difficoltà a risolvere un problema;
sigaretta: insicurezza.

NUMERO 32

 

ACCETTARE

E’ questo presagio di novità e sorprese gradevoli, e spesso tale
visione onirica preannunzia la fine di un periodo negativo o la risoluzione di un
arduo problema che da tempo vi affligge. Il vostro umore sarà eccellente.

NUMERO 67

 

 

 

 

 


 ACCOGLIENZA

Ricevere una buona accoglienza è sempre piacevole,
quindi tale visione onirica denota bisogno d’affetto e di essere amati.

Se l’accoglienza si rivela negativa, ciò significa paura di essere respinti.

NUMERO 25

 


ACCOLTELLARE

 É questo un sogno non positivo, in quanto assistere a
una scena di ferocia e dare o ricevere più coltellate è segno che una grave
malattia vi minaccia, o minaccia un vostro familiare. Ad ogni modo, evitate
gesti o parole impulsive.
NUMERO 83

 

ACCOMPAGNARE

Questa visione onirica è caratteristica della vostra
attuale situazione esistenziale disadattata, e riflette la mancanza (o perdita) di
un amico o parente, e in generale di una persona a voi particolarmente vicina,
che mitigava il vostro senso di solitudine.
• uno sconosciuto: qualcuno che ancora non conoscete, vi recherà danno;
• un parente: contrasti in famiglia;
• un morto: non è il momento propizio per concludere affari;
• un amico: prendetevi una pausa dal lavoro.
NUMERO 9

 

ACCOPPIAMENTO

È questa una visione onirica nefasta e negativa, perché preannunzia una presente o vicina condizione di malattia fisica o di abbattimento psichico, derivata dal vostro attuale stato confusionale, e spesso problemi col vostro partner o con persone a voi molto care. l significato funesto, però, si attenua leggermente se ad accoppiarsi sono animali, mentre se acuisce se l’accoppiamento avviene ad opera di uomini e donne, in particolare quando il soggetto del sogno è rappresentato dalla vostra persona, ed accompagnato da sensazioni di nausea e ripugnanza.

NUMERO 5

 

ACCUSARE

 

Sognando di presenziare un processo in tribunale, dove però non siete voi gli accusati, è ottimo presagio di fortuna. Se però siete voi a trovarvi sotto il peso di un’accusa, il significato diventa negativo, in quanto predice problemi finanziari e familiari, soprattutto se l’accusa a voi mossa è del
tutto falsa e tendenziosa. In particolare, se il sogno è fatto da un malato, e questi viene assolto, è certa la sua prossima e completa guarigione.

Il contrario avviene se il malato è vero colpevole.

ACQUA

E questo uno dei sogni più ricorrenti in ciascuno di noi, e purtroppo uno dei più complessi da interpretare, dato il gran numero di situazioni, differenti e a volte contrastanti l’una dall’altra, persino nel medesimo sogno, nelle quali è collocata l’acqua. In genere, però, ne prevale il significato catartico e rigeneratore, apportatore di purezza.
• berla: fredda è di buon auspicio, calda presagisce malattia e intoppi nel
lavoro, poiché l’acqua calda non è naturale;
• non berla: pure essendo assetati, poiché non ve ne è la presenza, è presagio negativo corrispondente a qualcosa che andrà contro la vostra
volontà, poiché sete indica desiderio, e bere non è altro che colmare e
soddisfare tale brama;
• nuotare in un lago, fiume o mare: se di chiara e pura acqua, indica vita pacifica e calma, senza inconvenienti. Nella fattispecie, è forte in voi il
desiderio di regredire ad una condizione “uterina”, dove il feto è immerso nel liquido amniotico e gode di pace e assenza di rumori. Se di acque
torbide, è presagio di liti inumane.
A volte, però, sognare di nuotare in un lago può essere indizio di fatiche e sventure, poiché il dormiente patisce, in acqua, quel che patisce il pesce sulla
terra. Se il mare è agitato, il pericolo è imminente, o percepirà drammaticamente la fugacità della vostra esistenza.
• fresca e pulita: guarigione da una malattia, presagio di parto felice:
• calda: vi si prospetta una grave malattia, e il simbolo diviene maggior-
mente negativo se a sognare T’acqua e una persona già gravemente malata, per la quale i rischi di un’evitabile morte aumentano:
• che si rovescia: vi fidate erroneamente di una persona vile e ipocrita che
al momento propizio si rivelerà nella sua vera natura;
• dal rubinetto: vi sentirete tormentati da qualcosa di oscuro e misterioso,
che non sapete neanche voi definire precisamente.

E comunque questo un periodo in cui tendete ad esasperare i vostri problemi;
• benedetta: tranquillità, pace e felicità in famiglia e nel lavoro;
• di colonia: siete attualmente particolarmente frivolo, vanitoso e superbo.
La vostra civetteria può, però, ripercuotersi negativamente su voi stessi, poiché potrebbe stancare e disgustare le persone a voi care;
• cadere in acqua bollente: è presagio di dolori, sfortuna e amarezze

NUMERO 39

 

ACQUISTARE

E’ facilmente comprensibile capire che sognare di acquistare è sinonimo di un desiderio latente di qualcosa o qualcuno soddisfabile unicamente con il possesso di questo. Il significato onirico dell’acquisto è quindi da ricercare nel vostro stato attuale di insoddisfazione e di vuoto, che cercate di colmare o arricchendo la vostra cultura e le vostre doti intellettuali o contando sull’acquisizione di beni materiali.
• oggetti utili: presagio favorevole;
• alimenti: spese in vista;
• oggetti frivoli e inutili: indizio di insidie e gelosie, le quali vengono sempre suscitate da chi è troppo favorito dalla fortuna;
• auto: cambiamenti in vista;
• casa: avete un forte desiderio di mutare la vostra vita, che ritenete banale e monotona.
NUMERO 24

 

ADDENTARE

Tale visione onirica indica lo stato di aggressività latente
presente nel vostro inconscio, causato per lo più dall’avere subito torti o ingiustizie, contro i quali voi non avete reagito, per paura o menefreghismo. Questo
stato di totale inerzia e sottomissione a fatti o persone, vi porterà ben presto ad assumere atteggiamenti violenti e fastidiosi verso terzi, siano essi coloro che
vi hanno recato disturbo o persone estranee ai torti da voi subiti.
• Essere addentato: avete profondi sensi di colpa e tendenze a sottomettervi e soffrire senza reagire;
• pane: vi sentite particolarmente attratti dalla natura;
• carne: successo sentimentale;
• frutta: successo professionale.

NUMERO 20

 

 ADDOMESTICARE

La simbologia onirica legata a tale visione differisce a seconda se vengono addomesticati animali domestici o selvaggi.

Poiché i primi simboleggiano persone amiche, chi sogna di addomesticarli risolverà facilmente alcune difficoltà presenti in campo sentimentale.

Viceversa, addomesticare animali feroci, assumendo essi il significato di persone ostili, simboleggia gravi problemi amorosi dai quali vi risulterà arduo liberarvi.

NUMERO 7

 


ADDORMENTARSI

E’ questo per voi un periodo difficile e stressante: probabilmente vi sarete sottoposti a ardue imprese o a lavori che vi hanno privato di gran parte delle vostre energie, fisiche o intellettive. Dunque, sognare di addormentarsi, denota una sensazione di riposo e beatitudine e simboleggia chiaramente il vostro forte desiderio di tranquillità e serenità.

  • in albergo : i vostri desideri si esaudiranno;
  • all’aria aperta:intraprenderete lunghi e felici viaggi;
  • con la persona amata: invidia;
  • nel vostro letto: siete pigri;
  • per strada: mancanza di affetto,solitudine. 

NUMERO 45

 

ADORARE

Adorare la divinità, alla quale crediamo, con fede, speranza, è
presagio di grandi avvenimenti e assicura riuscita di quanto si desidera ottenere.
Ma pregare senza convinzione, sotto costrizione, o vedere altri pregare, é indizio di sciagura e accrescimento di malattie, per chi è già sofferente.

NUMERO 32

 

 


ADOTTARE

Probabilmente, momentaneamente soffrite di un’intesa
drammatica solitudine, o dell’assenza o perdita di una persona a voi molto cara
Questo vi ha portato ad una profonda amarezza, e se sognate di essere adottati
significa che i vostri dispiaceri accresceranno. Ma se sarete voi ad adottare qualcuno, soprattutto se un bambino, simbolo dell’innocenza e della spensieratezza
allora i vostri mali risulteranno un poco alleggeriti, grazie alla visita di un caro
amico, o di una persona che momentaneamente vi è ancora sconosciuta.

NUMERO 56

 


ADULTERIO

A fondamento di tale visione onirica, sembra esservi un’inconscia insoddisfazione sessuale e affettiva, o il timore che la vostra attuale
relazione amorosa, o, in generale, qualsiasi tipo di relazione, sia presto destinata ad incrinarsi o affievolirsi. Se siete voi a tradire il vostro partner, ciò esprime il vostro forte desiderio di evadere dalla routine, che da tempo vi ha già stancato; tale significato diviene più chiaro se il vostro adulterio è consumato con una persona conoscente, verso la quale provate, nella realtà, attrazione. Se la visione ha per protagonista una persona dal vostro sesso, essa esprime la
vostra innata curiosità nei confronti di qualsiasi situazione anticonformista o, nella fattispecie, essa può anche simboleggiare una particolare attrazione verso
rapporti di natura omosessuale. Nel caso in cui siete voi la vittima dell’adulterio, ciò esprime la vostra paura di perdere il vostro compagno, poiché siete profondamente insicuri delle vostre capacità sessuali.    NUMERO 34

 

 


AEROPLANO

In generale, il viaggiare in aeroplano indica la piena realizzazione dei vostri piani e ambizioni. La visione onirica può, però, essere riportata alla sfera sessuale, per la quale ciascuna fase del volo assume un preciso significato, Se il sogno visualizza chiaramente tutte le fasi del viaggio
(accensione, decollo, volo, atterraggio), vi è un chiaro riferimento all’amplesso e, a seconda se il volo risulta riuscito o fallito, una piena fiducia o sfiducia visualizza chiaramente tutte fasi del viaggio nelle proprie capacità sessuali. Se invece, appare nitidamente solo l’aeroporto, che simboleggia l’organo sessuale femminile, in quanto luogo di atterraggio dell’aeroplano, ciò testimonia una concezione restrittiva e poco fantasiosa della sessualità. Al contrario, se è la fase del volo ad essere sognata, ciò indi-ca notevole capacità immaginativa e la consapevolezza, da parte del sognatore, della raggiunta maturità sessuale.       NUMERO 80

 


AFFANNARSI

Correre, affannarsi per inseguire o sfuggire a qualcosa o a
qualcuno, è segno di insicurezza nel prendere delle decisioni importanti.

NUMERO 15

 

 

 

 

 

AFFARI

E’ preferibile il sogno in cui gli affari conclusi vadano a rotoli.
Infatti, anche questo è esempio di visione onirica “rovesciata”, in quanto peggiori saranno gli affari contratti nel sogno, maggiori saranno le soddisfazioni nella realtà.

NUMERO 32

 

 

 

AFFERRARE

L’afferrare qualcosa o qualcuno, simboleggia il desiderio di
ottenere un amore non ricambiato, o il denaro che ci permetta di raggiungere il benessere, o di raggiungere una meta tanto ambita e desiderata.

 

NUMERO 39

 

 

AFFITTARE

Siete circondato da persone intime e ipocrite, che momentaneamente si dimostrano amiche, solo per potere togliere qualcosa a voi molto cara, senza esclusione del vostro compagno/a. State all’erta e, esaminandole continuamente, potrete distinguerle chiaramente, dai veri amici.
NUMERO 51

 

AFFOGARE

Siete eccessivamente arrendevoli e rassegnati al vostro destino, e, in questo periodo, tendete a vittimizzarvi o a colpevolizzare altri per sbagli dipesi, in tutto o in parte, dalla vostra volontà o da vostre azioni.

Il sogno è presagio di futuri insuccessi dovuti alla vostra totale assenza di ambizioni. NUMERO 2
• nel mare: cambiamento di attività;
• altri: hai paura di essere tradito.   NUMERO 60

 

AGGRESSIONE

Alla base di tale visione onirica vi è un profondo rancore in voi ancora latente, nutrito verso qualche persona. Nel sogno, infatti, battendo o aggredendo oralmente taluno, sfogate la vostra ira che, proprio per essere stata accumulata nel vostro intimo per un lungo periodo, risulta acuita e a volte por-
tata a livelli esasperati quindi, non allarmatevi se, pur essendo dotati di una indole pacifica e quieta, vi sorprenderete nel sogno ad aggredire in modo altamente violento. In particolare, sognare di picchiare con il palmo della mano chi è da noi dipendente, è segno d’autorità, fuorché l’atto di battere la moglie o la compagna, poiché è questo presagio d’adulterio. Al contrario, essere aggrediti, con legno o
mani o armi, è eccellente; a prendersi cinghiate sulla schiena non è altrettanto buono, poiché il cuoio segna la pelle e lascia lividi. Pessimo è sognare di venire picchiato con canne o verghe, per il rumore che ne deriva, il che significherà vergogna e infamia. Inoltre, sognare di venire aggredito di notte, vi mette in guardia circa una donna/uomo, che mente per interesse.
NUMERO 90


AGLIO

Sognare aglio può essere indicativo di due stati d’animo ambivalenti e contrapposti: il primo corrisponde a una sensazione di momentanea
solitudine, la quale vi porta ad essere totalmente diffidenti nei confronti del prossimo, visto come potenziale nemico, e, conseguentemente, a chiudervi e
Isolarvi, in una vera e propria sorta di “autoghettizzazione”, in voi stessi. Il secondo assume valenze positive, caratterizzate dal periodo tranquillo e sereno che state trascorrendo, probabilmente amando ed essendo amati.

Se nel sogno, in particolare, l’aglio è da voi mangiato, allora prevale il primo significato, quello negativo. Se lo piantate, vi attende un’avventura sentimentale piacevole. Se lo cucinate, avrete una ricca vita affettiva.

 

AGNELLO

Quelli bianchi sono di buon augurio, apportatori di serenità,neri recano maleficio. Si riteneva, anticamente, che gli agnelli siano come gli uomini, perché obbediscono al pastore e vivono nella stessa stalla. E’ possibile, dunque, sognare d’avere molte di queste bestie, o vederne altre al pascolo,e ciò significa opere grandi e somme in particolare.
• accarezzarlo: un amico ti è molto vicino;
• tosarlo: sii più cauto nello spendere il tuo denaro;
portarlo in spalla: sei particolarmente sicuro di te stesso;
• ucciderlo: notizie funeste, hai sbagliato in qualcosa e devi pagare.

NUMERO 57

 

AGO

L’ago, nella realtà, pungendo, provoca dolore, a volte molto acuto,
altre volte, perdutamente nel tempo. È questa, dunque, una visione onirica
dagli aspetti contorti e, spesso negativi. L’ago è presagio di sventure, delusioni affettive, insicurezza, destabilizzazioni, bruschi litigi. Essendo l’ago appuntito, e quindi, potendo apportare la sua immagine all’organo genitale maschile, sognarlo evidenzia estrema insicurezza nelle proprie capacità sessuali, se il
sognatore è di sesso maschile, rapporti conflittuali e negativi circa la sfera sessuale, se a sognare l’ago è una donna. Se la donna, particolarmente, è in gravidanza, probabilmente l’ago è presagio di una gestazione sofferente e patita.

perderlo: insicurezza.
NUMERO 1

 

AGONIA

L’agonia è un dolore, spesso solo morale, sofferto e perdurante,
tedioso e, a volte, melanconico. Non vi è situazione esterna, persona o cosa che
possa risollevare l’animo e il corpo di un uomo in agonia. Dunque, sognare di
essere agonizzante, è di cattivo presagio, ed indica una presente o futura sfortuna, un prossimo fallimento. Spesso riguardo progetti per i quali erano state spese
molte energie. Vedere qualcuno in agonia, soprattutto se nella realtà è una persona a voi cara o, in ogni caso, conosciuta, è un ammonimento proveniente dalla
vostra coscienza, che vi rende consapevoli di avere provocato danni o dolori a qualcuno e vi consiglia di porre rimedio ai vostri errori.  NUMERO  85

 

 AGRUMI

Se sognate agrumi può essere oggetto di due diverse interpretazioni, opposte l’una dall’altra, e derivanti dalla natura stessa degli agrumi

La prima si ricollega all’asprezza dei medesimi, mangiando i quali, spesso, il viso si contorce in smorfie; dunque, in base a tale fatto, la visione simboleggia futuri fastidi, spesso dalla durata effimera e di leggera entità.

La seconda, al contrario, può rapportarsi alla bellezza degli agrumi, soprattutto se l’oggetto dei sogno è l’arancio, che, nei loro colori caldi portano alla mente il sole; allora il sogno può essere presagio di felicità e spensieratezza, ovvero di una futura storia d’amore allegra e positiva.
NUMERO 41

 

 

AIUOLA

Momentaneamente per voi questo è un periodo insicuro, nel quale vi si presentano tante occasioni, alcune delle quali abbastanza propizie, che però voi non sapete cogliere .

Ed è proprio questa estrema confusione che vi porta ad illudervi spesso,circa situazioni o persone, ad inseguire chimere irrealizzabili,dando di conseguenza minore importanza agli avvenimenti praticamente attuabili nei quali dovreste invece adoperare tutte le vostre energie.

Numero 31

 

 

 

AIUTO

ALBA

ALBERGO

ALBERO

ALDILÀ’

ALI

ALLATTARE

ALLEGRIA

ALLEVIARE

ALLONTANARSI

ALLUVIONE

ALTALENA

ALTARE

ALUNNO

ALVEARE

ALZARSI

AMANTE

AMBO

AMBULANZA

AMICO

AMMALATO

AMMANETTARE

AMMAZZARE

AMORE

AMPLESSO

AMULETO

AMPUTAZIONE

ANELLO

ANGELO

ANGOSCIA

ANIMALI

ANTENATO

APPARIZIONI

APPETITO

APPUNTAMENTO

ACQUILA

ARIA

ARMA

ARMADIO

ARRAMPICARSI

ARRICCHIRE

ARRIVO

ARROSSIRE

ASCOLTARE

ASSASSINO

ASSEGNO

ASSEMBLEA 

ASSETATO

ASSOMIGLIARE

ATTORE

ATTRAVERSARE

AUTOMOBILE

AVARO

AVVELENARE

AVVOCATO

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Invia commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.